04.04.2017 Sardegna, Capelli: rinvii apertura Mater Olbia pesano su sanità regionale. Ministro intervenga

ROMA, 4 apr – “I continui rinvii, da oltre due anni ormai, dell’apertura del Mater Olbia, il nuovo ospedale privato finanziato da un fondo del Qatar e fortemente promosso dal governo Renzi in Sardegna, creano una serie di problemi che non possono più essere elusi”.

Lo dichiara in una nota l’on. Roberto Capelli, deputato del Centro Democratico che ha presentato un’interrogazione al ministro della Salute Beatrice Lorenzin.

“Il governo Renzi per agevolare la costruzione di questa struttura ha pure concesso una deroga di due anni, dal 2015 al 2017, rispetto al computo complessivo dei posti letto in Sardegna e al tetto di spesa sanitaria regionale, con costi a carico del bilancio dell’amministrazione Pigliaru e l’impegno a monitorare l’andamento dell’investimento entro il 2015: impegno chiaramente disatteso. Quindi ora che le deroghe scadranno, e l’ospedale chissà se funzionerà, che succede? Non è che la Sardegna si ritroverà a sforare il numero dei posti letto per colpa di un ospedale che non c’è? E su chi graveranno questi posti letto considerato che la deroga era concessa fino all’approvazione del piano di riorganizzazione ospedaliera del prossimo 1 gennaio? Su questi e altri interrogativi – conclude Capelli – credo sia indispensabile una risposta del ministro Lorenzin”.